Il Multi-level marketing (MLM) (o Network marketing o vendita multilivello) è un metodo di distribuzione di prodotti o servizi che permette ad un distributore o venditore di crearsi una rete di distributori senza consistenti investimenti in denaro. Solitamente i singoli individui, acquistano una licenza identificativa un "codice" al quale vengono collegate provvigioni e sotto-distributori, possono svolgere attività di vendita indipendente per conto dell'azienda principale. I distributori vengono ricompensati in base ai beni o servizi distribuiti direttamente o da terzi nella loro rete di distribuzione, in percentuale sul fatturato globale dell'organizzazione, per differenza ed a scaglioni. IL MLM è nato nel 1934 negli Stati Uniti.[senza fonte] Nel multi-level marketing, vengono distribuiti prodotti di tutti i tipi, e non necessariamente gli affiliati devono fare direttamente uso di tali prodotti, anche se è consigliato per migliorare il clima di "fiducia" nei "consigli di acquisto" che il venditore fa ai potenziali compratori. Ogni diversa azienda che usa il MLM come sistema di distribuzione ha un diverso sistema di remunerazione dei propri distributori, e di conseguenza diversi sistemi di formazione. Se negli accordi non è previsto un prodotto da pubblicizzare e distribuire, si tratta di una cosiddetta catena di S.Antonio, ritenuta illegale. Il concetto base del MLM è che i quadagni sono direttamente proporzionali al tipo e alla quantità e qualità di lavoro svolto. Potenzialmente essi sono anche molto elevati, ma devono scontrarsi con le difficoltà di creazione di un network di vendita. È paragonabile ad un sistema di franchising, ma non presenta per l'azienda elevati costi di implementazione e gestione, ma offre una maggior flessibilità. A differenza delle strutture Piramidali o Catene di Sant'Antonio il MLM consente comunque un potenziale di guadagno ad ogni membro e quindi non è illegale nella maggior parte dei paesi del mondo.

Spesso, chi intrapprende un'attività di MLM è attratto dal sua "progressione geometrica" e lo confonde con un sistema per fare soldi facili o guadagnare senza far niente. Invece è un'attività seria che richiede impegno e costanza. Queste persone, una volta constatato che non si tratta di un modo per "guadagnare soldi facili", rinuncia e, invece di ammettere il proprio fallimento, dà la colpa al sistema. Del Multi level Marketing si sono occupate diverse università italiane (compresa la Bocconi), che hanno definito questo sistema "La nuova frontiera del Marketing". Spesso però persone con pochi scrupoli, mettono in piedi, spacciandole per Multi Level, delle strutture piramidali (illegali) con le quali truffano i malcapitati sognatori di guadagni facili. Specialmente dal momento che per entrare a far parte di queste organizzazioni bisogna spesso pagare una quota associativa molto elevata, oppure stipulare un vero e proprio contratto, senza per ciò essere tutelati da alcun punto di vista. A tutela del Multi Level Marketing è stata varata, nel 2005, una "legge anti-piramide"